Mindfulness bambini

Le pratiche di mindfulness, opportunamente adattate per le diverse età, possono restituire loro un po’ di tempo e di gioiosa vitalità. Li possiamo guidare delicatamente a scoprire ciò che accade nel qui e ora, sottraendoli all’incessante bisogno di esperienze eccitanti in cui a volte sembrano smarrirsi e dal quale, poi, possono diventare dipendenti. E’ importante, come adulti, saper mostrare che si può uscire dal vortice degli impegni quotidiani senza sentirsi necessariamente vuoti o annoiati, lasciando che l’attenzione fluisca libera e si consolidi la capacità di essere gioiosamente presenti a se stessi. I vantaggi della formazione alla consapevolezza per i bambini (in questo libro ci si riferisce a un’età compresa tra i cinque  e i dodici anni) sono molti: meno ansia, più attenzione, più intelligenza emotiva.

 

Sinceramente, tuttavia, è importante sapere che la mindfulness è qualcosa di più grande rispetto ai benefici stessi che apporta: con esercizi adatti alla loro età, bambini e ragazzi possono sperimentare l’impagabile gusto di “essere”, piuttosto che di “fare”. La mindfulness può diventare, altresì, un momento di qualità nella vita delle famiglie. Le competenze sociali ed emotive che essa aiuta a far fiorire portano i bambini a essere più in grado di capirsi, ascoltarsi, comunicare, essendo più gentili con gli altri. Piccoli o grandi, tutti, quando ci prendiamo qualche istante prima di reagire ansiosamente o rabbiosamente a situazioni di stress, permettiamo alla nostra saggezza più profonda di entrare in campo; si tratta di un processo prezioso, che i bambini possono apprendere con una naturalezza sorprendente. Saranno loro, ben presto, a mostrare a noi la bellezza semplice dell’esplorare la vita con uno sguardo privo di preconcetti, alla scoperta delle qualità uniche e irripetibili di ogni istante.

Maria Beatrice Toro, 2016